0 items
0
Mar 3 2016

La cera di rosa non può che suscitare interesse nelle spignattatrici più romantiche e creative. Nonostante i richiami poetici, si tratta di un ingrediente molto interessante che si presta a tanti usi diversi.

È anche una valida alternativa per chi non vuole utilizzare le cere di origine animale, come quella d’api, o vuole ottenere una profumazione delicata alla rosa in modo naturale senza spendere un patrimonio acquistandone il costoso olio essenziale.

 

cera-di-rosa-mineraliberi

 

La cera di rosa damascena di Mineraliberi ha un punto di fusione di 60 gradi, un poco più basso di quello della classica cera d’api.
Si presenta come un blocchetto giallo pallido dal delicato profumo di rosa e la si può usare sostituendo in tutto o in parte la classica cera (Mineraliberi la consiglia dall’1 al 20% della formulazione).

Protettiva e profumata, è particolarmente adatta a balsami labbra, ungenti e profumi solidi.
Ottima anche nelle creme attorno al 2% per profumarle in modo naturale o per gli unguenti. La cera dona anche un effetto protettivo e toglie un po’ di untuosità.

Come ho detto prima, per inserirla nelle formulazioni basta sostituirla del tutto o in parte alla cera d’api. Avendo un punto di fusione più basso potrebbe essere necessario aumentarla di poco rispetto alla ricetta originale o aggiungere della cera più dura (come la candelilla). In alternativa potete anche abbassare di poco gli oli per evitare di ottenere burri solidi per il corpo o stick labbra troppo morbidi. Il più delle volte e soprattutto nel caso di creme e unguenti da vasetto, si tratta comunque di una precauzione non necessaria.

Se siete interessati al magnifico mondo delle cere floreali vi segnalo che qui su Mineraliberi potete trovare anche la cera di mimosa e quella di arancia.

 

cera-rose-uso

 

Chi ama il profumo della rosa di damasco non deve farsi sfuggire quello intenso dei boccioli di rosa essiccati di Mineraliberi da usare per profumare i cassetti, nelle ballistiche, nei saponi e nei sali da bagno.

Prima di concludere vi lascio la ricetta di un burrocacao per labbra colorato alla cera di rosa:

 

BURROCACAO LABBRA COLORATO CON CERA DI ROSA

Ingredienti

2 g di burro di cacao
0,9 g di cera di rosa
0,2 g di cera candelilla
0,8 g di olio di ricino
0,5 g di burro di karitè
4 gocce di tocoferolo
Un pizzico di mica rosa a piacere

Ricetta

Stemperate la mica con l’olio. Aggiungete poi il burro di cacao e le due cere e fate fondere a bagnomaria.
Il burro di karitè e il tocoferolo vanno aggiunti alla fine per evitare di rovinarli.
Mescolate fino a che il burro di karitè non si è sciolto e versate poi il tutto in uno stick per labbra.

Nota: Un pizzico di mica non colora le labbra ma conferisce un colore piacevole allo stick. Se volete che colori leggermente aumentate di poco la quantità (0,3 – 0,5 g circa – per un colore più forte o coprente usate anche dell’ossido rosso o del biossido di titanio)

Liliana “Eden” Morosini

Liliana Eden Morosini

Liliana Eden Morosini

Liliana "Eden" Morosini realizza guide di cosmetica naturale e ricette fai da te con un pizzico di estro artistico utilizzando solo ingredienti ammessi nei cosmetici eco certificati.Per saperne di più.
Liliana Eden Morosini

Latest posts by Liliana Eden Morosini (see all)

[boutique_line type="bird"]

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette + 5 =

2 comments on “La cera di rosa

  1. Pingback:Rossetto fai da te | Mineraliberi

  2. Sempre bravissima e professionale. Per chi ama il profumo della rosa damascena ci va a nozze 😉 Grazie mille per tutti i consigli, sto già iniziando a segnarmi tutto l’occorrente per fare un mega ordine ^^